×

contate-nos

corporate
PT

Stufe a pellet: come scegliere i granuli di legno?

Il pellet, o granulo di legno, è un combustibile ecologico, pratico ed economico. Avete scelto una stufa a pellet? Ottima idea! Ma affinché questo piccolo combustibile vi consenta di approfittare dei suoi numerosi vantaggi, occorre fare la scelta giusta. Guida d'acquisto destinata ai fortunati utilizzatori di Stûv P-10 a granuli di legno…

Per una qualità garantita, occorre prestare attenzione alle certificazioni

Il granulo di legno o pellet è un combustibile che deriva dalla compressione di scarti di segheria, come la segatura e i trucioli di legno. Questa compressione si traduce nella formazione un piccolo cilindro molto secco e denso, il che gli conferisce un potere calorifico significativo. I pellet non sono composti da alcuna colla o agente legante, infatti la loro coesione è garantita dalla lignite derivante dal legno compresso.

Al fine di garantire la loro qualità, determinate norme standardizzano le differenti caratteristiche dei granuli di legno. Quindi, i pellet conformi alle certificazioni Enplus, DINplus A1 e "NF qualité haute performance" rispettano tutti la norma di qualità europea vigente (EN 14961-2). Essi soddisfano i seguenti requisiti :

  • 6 mm di diametro e da 3 a 40 mm di lunghezza, calibro conforme al sistema di alimentazione automatico della stufa a granuli di legno ;

  • un tasso di umidità del 10% massimo per una combustione efficiente (ecco una delle grandi qualità del pellet: è secco già al momento dell'acquisto, di conseguenza è inutile farlo seccare prima dell'utilizzo) ;

  • un tasso di ceneri inferiore o uguale allo 0,7%, il che limita la necessità di svuotare il ceneraio della stufa a pellet.

Per un utilizzo ottimale della stufa a pellet Stûv P-10, i granuli di legno devono presentare l'etichetta di una delle summenzionate certificazioni.

Trasporto, stoccaggio: combattiamo la polvere e l'umidità!

Il trasporto e la manipolazione dei sacchi di pellet possono generare della polvere di legno. Quando si riempie il serbatoio dei granuli, al momento del caricamento della stufa a pellet, questa polvere rischia di creare problemi al sistema di alimentazione (alterando la vite senza fine) e di incrostare l'apparecchio durante la combustione. In tal caso si può osservare un annerimento del vetro. Ecco perché è fondamentale evitare di schiacciare i sacchi al momento del trasporto o del loro stoccaggio, al fine di evitare la produzione di segatura di legno. Inoltre, con dei granuli a base di conifere, la polvere è minore, per questo motivo  Stûv raccomanda il loro utilizzo.

I sacchi di pellet devono essere conservati in un luogo asciutto, nel quale la temperatura è superiore a 5°C. E' altresì preferibile evitare di conservarli all'aria aperta, all'interno del loro sacco originale. E per preservarli al massimo dall'umidità, i granuli di legno devono essere utilizzati entro un periodo relativamente breve, una volta che il sacco è stato aperto.

L'assenza di polveri e lo scarso tasso di umidità dei pellet rappresentano dei criteri essenziali, in quanto direttamente responsabili di una combustione efficiente. In breve, più i granuli di legno sono secchi e solidi, più la stufa a pellet libera calore!

Related articles

7 consigli per scegliere la vostra stufa a pellet

07.09.2017

arrow