×

contattaci

corporate
IT

7 consigli per scegliere la vostra stufa a pellet

Qual è la potenza di riscaldamento adeguata per la vostra stufa a pellet? Quanto spesso dovrete ricaricare il pellet? Quanto rumore produce? Quali alternative vi offre il produttore? Ecco 7 criteri da prendere in considerazione al momento dell'acquisto di una stufa a pellet.

1 - Scegliere una potenza adeguata

Scegliere una stufa a pellet troppo potente per la vostra casa significa costringerla a lavorare sempre a regime minimo. Ebbene, questo sottoutilizzo rischia di intasare la stufa, richiedendo una manutenzione maggiore. Una stufa con potenza massima pari a 8 kW consente di riscaldare efficacemente una casa dotata di un isolamento adeguato. Inoltre, quanto maggiore sarà l'intervallo di potenza della stufa a pellet, tanto migliore sarà la regolazione della temperatura. La potenza della stufa a pellet Stûv P-10 è modulabile tra 2,5 e 8 kW, garantendo un autentico comfort termico.

2 - Attenzione al rumore!

Alcune stufe a pellet sono considerate rumorose: ma non è il caso di Stûv P-10. Infatti, questa stufa a pellet utilizza la convezione naturale e riscalda le stanze per irraggiamento, attraverso l'ampio vetro. Questa tecnologia la rende particolarmente silenziosa. Inoltre, l'alimentazione ascendente del pellet permette a quest'ultimo di depositarsi silenziosamente nel crogiolo: il pellet viene convogliato da una vite senza fine, in modo da evitare quello sgradevole ticchettio.

3 - Vedere le fiamme prima di tutto

Perché avere una stufa a pellet se questa non vi permette di ammirare lo spettacolo del fuoco? Stûv ha brevettato una tecnologia che permette di modulare la fiamma della stufa a pellet Stûv P-10. E grazie alla sua camera di combustione orientabile dotata di un ampio vetro, vi offre una visione panoramica delle fiamme! La parte superiore della stufa a pellet ruota, ottimizzando la visione delle fiamme e direzionando l'irraggiamento del calore.

4 - Quale autonomia?

La grandezza del serbatoio del pellet è fondamentale: questa permette, infatti, di valutare l'autonomia della stufa a pellet, ossia il tempo di funzionamento potenziale prima della sua ricarica. La capacità del serbatoio di Stûv P-10 è pari a 15 kg, corrispondente a 10 ore di funzionamento a potenza massima o 30 ore a potenza minima. Inoltre, l'apertura di carico di questa stufa permette di caricare il pellet all'altezza del fianco: per il massimo del comfort!

5 - Pensare all'ambiente

L'elevato rendimento delle stufe a pellet offre loro un vero e proprio valore ambientale.  Grazie alle sue ridottissime emissioni e al suo eccezionale rendimento, Stûv P-10 è stato insignito del "Red Dot Award Product design 2016", uno tra i più prestigiosi premi di design. La giuria, composta da 41 esperti internazionali, è stata in particolare sedotta dall'innovazione tecnologica, la sostenibilità e gli aspetti ambientali di questa stufa a pellet.

6 - Più facile è la manutenzione...

…meglio è! La pulizia di una stufa a pellet può talvolta rivelarsi fastidiosa. Ecco perché è essenziale considerare le caratteristiche relative alla manutenzione dell'apparecchio. Stûv P-10 è dotato di un cassetto ceneri che permette di rimuovere le ceneri con facilità, nonché di una maniglia "mano fredda" per aprire, chiudere o ruotare l'antina di vetro della stufa a pellet in totale sicurezza.

7 - Quali soluzioni?

La stufa a pellet è programmabile? Facile da regolare? Personalizzabile? Grazie al suo telecomando dotato di termostato e regolazione integrata, Stûv P-10 offre la possibilità di regolare o programmare con facilità la sua potenza e la sua temperatura. Un kit Wi-Fi permette persino di controllare la stufa a distanza, mediante un'applicazione per tablet o smartphone. Infine, la base di Stûv P-10 viene proposta in tre finiture standard (quercia scura, quercia chiara o acciaio) e può essere personalizzata.

 

Tutti i criteri di scelta citati dovranno essere valutati insieme a un tecnico specializzato, che vi guiderà attraverso le diverse soluzioni disponibili.

Tous ces critères de choix sont à étudier avec un professionnel des poêles à granulés de bois, qui vous guidera parmi les options qui s’offrent à vous.